Food: Il DOC-FILM del regista Marco Rusca sullo spreco del Cibo

Martedì 1 Ottobre alle ore 10,00

il primo di un grande appuntamento Vi aspetta su Radio Air International.

Chi c’è c’è condotto dalla Speaker Nietta affiancata da Davide Gialli avrà come ospiti il noto chef Luca Borghini il regista Marco Rusca e Veronica Carbone.
Ovviamente si parlerà di cucina e si affronteranno argomenti di alto interesse come quello sullo spreco del cibo.Mai come oggi è necessario fare attenzione su come si usa il cibo, le motivazioni sono svariate, dall’inquinamento alla preservazione delle varie specie animali.
Durante le due ore verrà presentato in anteprima il docu-film “Food” sullo spreco del cibo.
Per avere un’ idea, potete accedere a questo link : Blog Giallo Zafferano 

Ospiti di alto calibro che ci porteranno nel loro viaggio per una cucina più sensata con tanti altri consigli.



Pubblicato il settembre 27, 2013 da inpuntadcoltello 

Ventitre registi, ognuno di diversa nazionalità, si uniscono per raccontare lo spreco del cibo nel
mondo mediante un film documentario che riporta anche i dati della Fao. Il regista ideatore del progetto è Marco Rusca con la collaborazione di Veronica Carbone e Lester Pathmaperum.

La mia professione mi porta a considerare sempre il cibo con molto rispetto, uno chef venera il cibo. Seleziono le materie prime e analizzo le loro proprietà per poi sfruttarle e valorizzarle al meglio. Faccio molta attenzione nell’acquisto dei prodotti e ovviamente è necessario avere cura nel mantenimento del cibo ed evitare gli sprechi. Quello che è banale per la sopravvivenza economica di un buon ristorante, dovrebbe essere riportato nella vita di tutti i giorni e considerato un modo di pensare e di fare naturale. Anche come padre di famiglia adotto questa politica e ho cercato di insegnare ai miei figli il rispetto del cibo. Nel nostro piccolo, tutti i giorni possiamo avere delle accortezze e delle regole che portano vantaggi sia al nostro portafoglio che all’economia mondiale. I dati della FAO sono spaventosi e certo non possiamo pensare di stravolgerli, ma possiamo dare il nostro piccolo contributo e fare un passo avanti per cambiare mentalità. Basta poco… fare attenzione a chiudere il rubinetto dell’acqua quando ci si lavano i denti, spegnere le luci, non acquistare i prodotti che non servono solo perchè sono in offerta, imparare a riciclare gli avanzi…. cose semplici che sappiamo tutti ma ci dobbiamo sforzare di metterle in pratica. A chi di noi non è capitato di vedere gente che fruga nei bidoni della spazzatura? Scene tristissime che fanno stringere il cuore ed è nostro dovere tentare di fare qualcosa.

Per questo quando sono venuto a conoscenza del progetto di Marco Rusca, mi sono trovato subito solidale e ho appoggiato la sua causa perché la sento intimamente mia.


Dare uno spunto di riflessione è un grande contributo, non è sicuramente la soluzione ma in un mondo che va sempre di fretta, che corre in maniera frenetica alla ricerca di chissacché riuscire a far percepire l’importanza di evitare gli sprechi è un grande traguardo. Mi piace citare un estratto da un’intervista fatta a Marco Rusca dove dice: “ L’empatia verso l’altro, accorgersi delle sue esigenze e porsi la domanda della fame del mondo sono spunti necessari per poter raggiungere quell’egoismo altruista che ci fa stare bene quando sta bene il nostro prossimo. Desidero ricordare che il docu – film Food di Marco Rusca si può acquistare online nella sua versione integrale http://www.lafeltrinelli.it/products/2000000009049/FOOD.html

Sappiamo bene che ciò che facciamo non è che una goccia nell’oceano. Ma se questa goccia non ci fosse, all’oceano mancherebbe.
Madre Teresa di Calcutta



Papa Francesco anti-sprechi:

“Il cibo che si butta via
è come rubato ai poveri”